Gente de Fibra

Gente de Fibra” ha dato opportunità di lavoro a persone disagiate e bisognose, soprattutto donne, impegnate nella creazione di prodotti (agende, blocchi notes, calendari, rubriche, planning) realizzati interamente con materiale riciclato.

Il progetto è stato attuato in partnership con “Reciclar Designer“, un’impresa ubicata nella periferia di Rio de Janeiro, che con materie prime riciclate quali carta, foglie di banano e pellame, produce e commercializza prodotti artigianali.

L’azienda, nata per volontà dell’imprenditore Adalberto Paz, mira alla creazione di posti di lavoro per giovani disagiati e alla costituzione di cooperative di donne, con una forte responsabilità ambientale, in linea con i valori di WfW.

Il Riciclaggio in Brasile

Il Brasile produce, ogni giorno, circa 240.000 tonnellate di residui solidi, di cui solo il 24% viene incenerito; il restante 76% è abbandonato “a cielo aperto”.

Ciò che alcuni chiamano spazzatura, però, per altri rappresenta materia prima. Ogni tonnellata di carta riciclata, infatti, evita il taglio di circa 35 alberi (pini, eucalipti…) utilizzati per la produzione della cellulosa.

Con l’acquisto, quindi, di tali prodotti, oltre alla creazione di nuovi posti di lavoro, si contribuisce ad aiutare il sistema-ambiente nel suo insieme.